TACT 2020 SCIENCE EDITION

Il Tact Festival 2020 arriva alla 7° edizione, promosso dal CUT – Centro Universitario Teatrale di Trieste – grazie al contributo di Science in the City Festival, della Regione FVG e di Giovani FVG.
Un’edizione “scientifica” pensata per essere speciale, diversa da tutte le altre: l’edizione di quest’anno è infatti parte di Science in the City Festival in occasione di ESOF2020, la più grande manifestazione paneuropea dedicata alla scienza e alla tecnologia.
Per rispondere alla situazione causata dalla pandemia però, Science in the City Festival (che proporrà eventi di arte&scienza dedicati a pubblici di ogni età) sarà meno concentrato nel tempo e nello  spazio e offrirà i suoi appuntamenti da luglio a settembre, non solo a Trieste ma in diversi luoghi del Friuli Venezia Giulia e in virtuale (www.scienceinthecity2020.eu).
Il Tact Festival era pronto ad ospitare, dal 5 all’11 luglio 2020, dieci giovani compagnie di teatro per una settimana di spettacoli teatrali all’aperto in Piazza Verdi e al Civico Museo Sartorio, laboratori, conferenze e concerti.
Ad aprire il Festival doveva essere l’Art Pride, una parata per le vie cittadine per festeggiare l’orgoglio di essere Artisti. E poi workshop, due spettacoli ogni sera in lingua originale con sovratitoli in italiano e inglese, concerti la sera all’ostello scout Alpe Adria di Prosecco, in collaborazione con l’etichetta triestina MOLD Records.
In seguito alle restrizioni dovute all’emergenza COVID però, gli organizzatori hanno riadattato il Festival, rinunciando alla rassegna internazionale ma mantenendo il tema scientifico, lo spirito di internazionalità e al tempo stesso investendo negli Artisti in questo momento di difficoltà: la più grande novità infatti è che nella serata conclusiva del Festival, il 4 settembre 2020 al teatrino Franco e Franca Basaglia di San Giovanni a Trieste, si esibiranno tre artisti singoli selezionati tramite una Call for Artist che prevede un premio di 1000,00 € per i vincitori.
Il tema della Call for Artists, e della serata finale, è “L’essenziale è invisibile agli occhi”, tema che si interroga su come l’uomo si rapporta con l’immensamente grande (il macro) e l’immensamente piccolo (il micro).

TACT

Il TACT (TriesteACT) è il primo Festival di teatro Internazionale under 35 della città di Trieste e della regione autonoma Friuli-Venezia Giulia. Le edizioni passate si sono tenute presso il Teatro Stabile Sloveno a Trieste, e speriamo di poter ritornare l’anno prossimo a vivere i suoi spazi riempiendoli di Arte.
Il Tact è un Festival di scambio, un autentico baratto artistico, senza premi e senza una classifica. Al TACT convivono compagnie internazionali professioniste, scuole di teatro e gruppi giovanili selezionati sulla base delle proposte artistiche ricevute. Essendo gli spettacoli tutti in lingua originale, è previsto un servizio di sovratitolaggio in lingua inglese e italiana per tutti gli spettacoli. L’organizzazione del Festival offre ad ogni gruppo selezionato: vitto, alloggio, un compenso in base alla categoria di partecipazione, e la partecipazione a un workshop.  Il Festival infatti comprende 5 workshop teatrali che si tengono in contemporanea, ogni pomeriggio.

CUT 

Il C.U.T. (Centro Universitario Teatrale) è un’associazione culturale che fin dal 1987 cerca di promuovere la cultura teatrale sul territorio, a partire dalla sensibilizzazione dei più giovani, organizzando molteplici attività: corsi teatrali annuali, workshop intensivi con artisti italiani e internazionali, laboratori, spettacoli e conferenze a tema. Lo scopo dell’associazione è creare uno “spazio” per vivere il teatro attraverso la sperimentazione dei suoi linguaggi, in una visione contemporanea che sia aperta anche alla discussione e al confronto, e quindi ad un’aggregazione profonda e non banale. Il CUT permette a tutti di avvicinarsi alla comprensione e alla scoperta del teatro, con impegno, professionalità e divertimento.
C.U.T. (University Drama Centre) is a cultural association which, since 1987, tries to promote theatre culture by rising awareness among young people. To do so, it organizes annual theatre courses, intensive workshops held with experts coming from all over the world, plays and conferences. The aim of the association is to create an “area” where theatre can be experienced through its different forms, in a contemporary vision which is open to discussion, comparison and to a deep, rather than common, aggregation. CUT allows everyone to approach the understanding and the discovery of the theatre, with effort, professionalism and entertainment.

www.cutrieste.com